Forze dell'Ordine Italiane... parliamone

Le Forze dell'Ordine Italiane Polizia & Carabinieri: un Forum dove si esprimono opinioni personali e dove si possono raccontare fatti realmente accaduti che ci hanno fatto piacere o che ci hanno fatto arrabbiare relativi agli Agenti delle Forze Armate


You are not connected. Please login or register

PD - Invalido Multato per aver parcheggiato in Zona Blu perche` mancavano Parcheggi Invalidi {3 casi}... la Vigilessa lo invita a Parcheggiare in Divieto e non occupare i Parcheggi a Pagamento

View previous topic View next topic Go down  Message [Page 1 of 1]


{{{LEGGERE LE RISPOSTE A QUESTO TOPIC PER TROVARE GLI ARTICOLI DI ALTRI CASI SIMILI}}}



[LETTERA PUBBLICATA SUL GAZZETTINO DEL 30 NOVEMBRE 2010]

===
Sono un invalido civile con problematiche motorie, per questo motivo sono intestatario di apposito contrassegno invalidi che, esposto sul parabrezza dell'auto, dà diritto alla circolazione nelle zone traffico limitato, possibilità di parcheggiare nei posti invalidi contraddistinti da segnaletica orizzontale arancione e, se questi sono occupati, si ha diritto di parcheggiare sui parcheggi a pagamento senza pagare il ticket e senza limiti di orario.

Questo in tutt'Italia tranne che a Padova, dove da luglio 2010, con un'ordinanza del sindaco, gli intestatari di contrassegno invalidi, se usufruiscono dei posteggi a pagamento, devono... pagare! Io ho girato in tutte le più grandi città italiane del centro nord, sia per lavoro sia per diletto, e in nessuna di queste, Roma, Milano, Bologna, Torino, Firenze, Mantova, Verona, Vicenza, Udine e Trieste per citarne alcune, ho mai pagato un parcheggio blu e non sono mai stato multato. Anzi, sono i vigili o gli ausiliari del traffico a suggerire tali parcheggi quando quelli dedicati sono occupati.

Gli invalidi usufruiscono dei parcheggi blu perché quelli a loro dedicati sono pochi rispetto alla reale necessità, in quelli dedicati spesso ci parcheggia chi non ha diritto a sostarvi ma che per un "minutino" lascia la macchina lì, perché è nell'interesse dei comuni fare pochi parcheggi che non producono indotto per cui, per lo meno, c'è un tacito accordo nel far sostare senza pagare.

Sono stato multato a Padova in via Bassi perché ho parcheggiato nei posti a pagamento, dato che quelli dedicati erano occupati, nonostante avessi esposto il mio contrassegno. Sconvolgente! Premetto che ho vissuto a Padova per 5 anni, dal 1998 al 2003 per motivi di studio, soggiornando presso il Collegio Antonianum che aveva sede in via Donatello 24, pieno centro storico, ho sempre lasciato la macchina nei parcheggi a pagamento e non sono mai stato sanzionato.

Peggiore è stata la risposta della "vigilessa" alla mia pronta protesta che riporto per punti in modo da cercare di risultare il più chiaro possibile:
1) "è da luglio che a Padova è in vigore questo decreto e abbiamo fatto volantinaggio per comunicarlo". Io non sono di Padova, mi reco solo all'Università e a luglio non c'ero. Perché non mi hanno lasciato un volantino sul parabrezza, che la vigilessa aveva "casualmente" in tasca, per avvertirmi, dato che era la prima volta che incorrevo in questa situazione? Risposta: "mi dispiace, siamo obbligati a eseguire i verbali perché il comune deve fare cassa".
2) "se i parcheggi a lei dedicati sono occupati usufruisca di quelli carico/scarico". Così intralcio chi lavora?
3) "parcheggi al di fuori delle linee blu, anche in divieto di sosta, lì non Le facciamo niente". Così intralcio il traffico o chi si muove all'interno del parcheggio?
4) farò ricorso. "Si deve sbrigare perché il periodo per pagare l'ammenda è di 5 giorni e non più di 30, poi si va a sommare la notifica".

Sono esterrefatto e furibondo, pagherò l'obolo al comune di Padova (che volontariamente scrivo con la "c" minuscola). Se questo si chiama Stato, non mi ci riconosco. Adesso lo Stato fa cassa anche con le categorie protette? Protette da chi? In primis da chi dovrebbe proteggerci?

Sono assolutamente costernato! Al bisogno e su richiesta posso allegarVi tutta la documentazione necessaria attestante l'accaduto, anche il volantino informativo che la vigilessa mi ha cortesemente lasciato allegato alla multa.

B.B.
===





SALVE A TUTTI
cosa crea piu` disagio?
Un'Auto che parcheggia in un parcheggio a pagamento senza pagare o un'Auto che parcheggia in una zona di carico e scarico?

Beh, la logica della praticita` direbbe che conviene parcheggiare nella Zona blu`, ma se si ragiona dal punto di vista economico, permettere ad un portatore di Handicap di parcheggiare in Zona Blu senza pagare, comporta una doppia perdita per le casse del Comune.

Eh si, perche` se un portatore di Handicap parcheggia in una Zona Blu, il Comune ci rimette dal potenziale guadagno del parcheggio se venisse occupato da qualcuno che deve invece pagare, senza contare la potenziale possibilita` di fare una multa se il guidatore ritorna troppo tardi.

QUINDI dicono: "Voi portatori di Handicap, non ostacolate le entrate del Comune, e se dovete dare fastidio a qualcuno, datelo a qualche commerciante intralciandogli la zona di carico e scarico, tanto a dai suoi problemi non ne ricaviamo nessun guadagno, ma dai parcheggi a pagamento: ci guadagnamo eccome!"

Ed ecco che quindi, stando ad un ragionamento economico, e` piu` logico per il portatore di Hanidcap andare a parcheggiare in una zona di carico e scarico piuttosto che in un parcheggio a pagamento... il tutto perche` non vengono fatti sufficienti parcheggi per i portatori di Handicap... la legge Italiana e` veramente un mistero capire sotto che logica ragiona
SALUTI




Last edited by CrazySte on Mon Feb 07, 2011 11:47 am; edited 1 time in total

View user profile http://fdoitaliane.forumotion.net

[LETTERA PUBBLICATA SUL GAZZETTINO DEL 26 DICEMBRE 2010]


===
Sono genitore di un ragazzo tetraplegico e la settimana scorsa per le spese in centro ho parcheggiato come molte altre volte in via Lazzari a Mestre, adiacente alle giostre, del resto l’unico posto per disabili attiguo alla Cassa di Risparmio era occupato, come tutti gli altri parcheggi a pagamento. Ho esposto la tessera disabili e ho fatto un breve giro in centro con mio figlio ed al mio ritorno ho trovato una poco gradita multa.

Deduco di aver parcheggiato in un’area non idonea, ma vorrei chiedere ai vigili urbani ed ai nostri amministratori dove un disabile può parcheggiare a Mestre: ricordo che un disabile grave non può prendere l’autobus, non può venire in centro in bicicletta e con l’auto che ho allestito non posso neppure parcheggiare a fianco di un gradino altrimenti la pedana sottoscocca non esce; sorvolo sul fatto che c'era la neve ed era difficile anche spingere una carrozzina.

Ricordo inoltre che per far posto al bike sharing in via Slongo si sono volatizzati due parcheggi per disabili, probabilmente se venivano cancellati due parcheggi a pagamento il fatturato del Comune di Venezia ne risentiva. Invito inoltre gli zelanti Vigili cittadini a fare un giro nei parcheggi dei vari centri commerciali e verificare quanti posti riservati sono occupati da auto senza contrassegno, ed in particolar modo in prossimità della Sme a Marghera, dove le auto sostano anche sulle strisce pedonali.

Questo è uno sfogo, ma spero possa richiamare un po’ di attenzione, aumentare la sensibilità su una situazione sempre più difficile per le persone più deboli e meno fortunate.

Vi auguro Buone feste, a me le hanno già rovinate.

M.
===




SALVE A TUTTI
direi che considerata la precedente lettera di un mese fa in cui un Disabile era stato invitato a parcheggiare in Divieto anziche` in Zona a Pagamento, questa lettera pubblicata un mese dopo dimostra quanto sia coerente cio` che viene consigliato dai tutori della legge...

La morale della favola e` questa: "LA LEGGE E` UGUALE PER TUTTI: quindi anche i Disabili devono pagare per parcheggiare la loro auto come fanno tutti gli altri"

Questa e` l'unica vera a tristissima realta`
SALUTI

View user profile http://fdoitaliane.forumotion.net
[LETTERA PUBBLICATA SUL GAZZETTINO DEL 31 GENNAIO 2011]


Vorrei far presente i disagi che la mia ragazza sta passando per colpa di alcuni vigili o di chi ne fa le veci. La mia ragazza è residente nel centro storico di Padova ed è disabile all 80% e non ha un posto riservato per il parcheggio.
Specialmente nei giorni di mercoledì fatica a trovare parcheggio nei pressi della propria abitazione e, visto le sue condizioni, parcheggia dove trova posto.

A mio parere sarebbe il caso che per i soli divieti di sosta i vigili guardassero se sul parabrezza è presente il tagliando disabili, a parere mio trovo una vergogna multare dei disabili per divieto di sosta. Basterebbe che, come per la zona Ztl, i residenti disabili fossero esenti dalle contravvenzioni per i divieti di sosta.

C.C.

View user profile http://fdoitaliane.forumotion.net

Sponsored content


View previous topic View next topic Back to top  Message [Page 1 of 1]

Permissions in this forum:
You cannot reply to topics in this forum