Forze dell'Ordine Italiane... parliamone

Le Forze dell'Ordine Italiane Polizia & Carabinieri: un Forum dove si esprimono opinioni personali e dove si possono raccontare fatti realmente accaduti che ci hanno fatto piacere o che ci hanno fatto arrabbiare relativi agli Agenti delle Forze Armate


You are not connected. Please login or register

TREVISO - il centro sta Morendo, i Giovani non la frequentano... ed io sono scappato in America dove mi sento piu` libero

View previous topic View next topic Go down  Message [Page 1 of 1]

HO MANDATO QUESTA LETTERA ALLA REDAZIONE DEL GAZZETTINO CHE LA HA PUBBLICATA ONLINE IL 28 FEBBRAIO 2010
" http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=92979&sez=LADENUNCIADELGIORNO "


Gentile Redazione,
Mi chiamo Stefano e sono un ex cittadino trevigiano trasferitomi negli Stati Uniti da oramai 5 anni, tuttavia cerco di tenermi in contatto con la mia città natale tramite il Gazzettino.it; state facendo un ottimo lavoro e vi ringrazio.


Leggo sempre più notizie che mi lasciano sconcertato del deterioramento di quelle che erano le cose positive di Treviso e che mi fanno rendere sempre più contento dell'essere venuto in America. Sento gente che si lamenta che Treviso sta morendo; beh, di cosa vi lamentate? Fate leggi sempre più oppressive, specialmente nei confronti dei giovani, i quali come il sottoscritto si sentono le ali tarpate e se ne scappano all'estero. Anziché promuovere le iniziative dei Giovani le contrastate sul nascere cosi` che questi, se ne devono andare altrove.

Come detto, è da 5 anni che abito in una piccola cittadina del North Carolina, Usa, una cittadina comparabile a Treviso, conta 150mila abitanti, ma siamo sparsi su una superficie geografica ben più ampia di Treviso. Sta di fatto che pure qui avvengono cose simili a quelle che vidi accadere a Treviso anni fa, con un'unica differenza: in America gli americani colgono ogni iniziativa per trarne profitto e promuoverla, mentre in Italia tutti si lamentano di tutto. Un esempio che mi viene in mente era il raduno in Dogana a Treviso, dove molti appassionati di tuning, io compreso, si trovavano a mostrare le loro auto elaborate agli altri appassionati, ma la gente del posto cosa ha fatto? Si è lamentata che c'era troppo rumore il venerdì sera e che si trattava di elaborazioni illegali etc etc, fino a che la Dogana è stata chiusa, perché non erano disposti a sacrificare il silenzio del venerdì sera.

Qui ad Hickory è capitata la medesima cosa e, sarà un caso, ma sempre il venerdì sera nel parcheggio del centro commerciale della città tutti gli appassionati di tuning si ritrovano a mostrare le loro creazioni, ebbene sapete quale è stata la reazione delle gente del posto? La prima reazione è stata che il centro commerciale ha deciso che chiude più tardi, ossia alle 11 di sera anziché alle 9, svariati negozi che rivendono elaborazioni per auto sono state aperti nel giro di un paio d' anni e molta gente del posto, anziché lamentarsi, ha colto l'occasione per avviare piccoli business che si svolgono lì nel parcheggio durante il raduno, come lucidatura di auto, rimozione di strisci, installazione di decalcomanie, rimozione di macchie dalla tapezzeria. Insomma, la gente ha colto la palla al balzo per farci qualche quattrino sfruttando una iniziativa spontanea dei giovani. Senza citare il fatto che molti si divertono a fare sgommate interminabili bruciandosi via i copertoni e, guarda caso, accanto al centro commerciale è subito apparso un gommista che il venerdì resta aperto fino a mezzanotte e, fidatevi, ci guadagna un bel po'.

In fin dei conti, rinunciare qualche ora di sonno per il piacere altrui non è una cosa malvagia, ma in Italia nessuno è disposto a rispettare il prossimo quando questi ha gusti diversi, la gente si è imposta per ottenere il silenzio che a loro piace, ma non si sono domandati se agli altri il silenzio dà fastidio. No, in Italia vige la regola del rispetto unilaterale, tu rispetti me e tu ti adatti, e così il raduno della Dogana a Treviso è stato chiuso, qui ad Hickory invece ora è promosso perché genera un circolo di denaro in netta crescita.

Lo stesso vale per tutto: anche i bar a Treviso ora devono chiudere in nome del silenzio, ma come fate a pretendere che i giovani ravvivino il centro di Treviso se non date loro ciò che a loro piace? Cosa volete, che girino per i negozi in silenzio e facciano acquisti come una coppia anziana? Ma per piacere! Ai giovani piace la musica, a tutto volume. E dategliela almeno ogni tanto! Bisognerebbe imparare ad assecondare un po' di più i trend dei giovani ed aiutarli nell'esprimere quella che è la loro creatività anziché combatterla per costringerli alla fossilizzazione di un paese come l'Italia che indubbiamente è più vecchio che giovane.

A Charlotte, che è una grande città poco lontano da dove vivo, c'erano vari bar nel centro, ma qualcuno ha avuto l'idea di creare un'area dove concentrare bar, club e discoteche, così con l'aiuto anche della Bank of America, che ha messo a disposizione i primi 5 piani di un suo grattacielo per metterci discoteche e clubs, è stato creato l'Epicentre (Epicentro) una sorta di concentrato di locali notturni (come un centro commerciale di vita mondana) che stanno aperti il venerdì e sabato notte, musica a tutto volume all'aperto ogni sabato notte nella piazza che si trova al centro fra i 3 edifici dell'Epicenter, e con l'eco creato dai grattacieli la musica arriva a sentirsi ad oltre miglio di distanza in maniera ben distinta.

Per carità, la pecora nera che si lamenta c'è sempre anche in America, ma al solito gli americani ne approfittano per fare più soldi tenendo i negozi aperti fino alle 2 del mattino, così da incrementare i guadagni; sacrificare qualche ora di sonno 2 giorni la settimana non ha mai ucciso nessuno.

Meglio che non mi metta a citare gli esempi negativi Italiani come l'introduzione di limiti di velocità nelle piste da sci italiane ed il divieto di giocare nelle spiagge: qui in America è tutto l'opposto, anzi più gente c'è che vuole fare salti acrobatici con gli sci più salti vengono messi a disposizione, più gente c'è che vuole comprare palloni e freesbie in spiaggia più rivenditori di questi si trovano; e il tutto sapete come lo risolvono? Con un waiver (evitatore), ossia un contratto di non responsabilità che viene fatto firmare all'ingresso delle piste da sci e spiagge con cui i gestori declinano ogni responsabilità da incidenti causati anche da altre persone e si accetta di soggiornare a proprio rischio, inclusa la morte. L'unica cosa garantita è che in caso di incidente verrà chiamato il 911 entro 5 minuti, se ti sei schiantato di testa facendo un salto acrobatico con gli sci, in quel tempo sei ben che morto, ma è un problema tuo.

Lo stesso vale per il sottoscritto: ogni volta che vado a correre in pista con la mia moto, corro a mio rischio e pericolo, e se cado, anziché i leoni della Cea devo contare sul buon senso degli altri piloti che si fermano ai box e chiamano i soccorsi per me, ed in questa maniera vado a correre giornate intere in pista al prezzo che in Italia pagate per entrare in una discoteca di classe. Per carità, se qualcuno ti viene addosso, come mi è capitato, amen, ciascuno si paga i propri danni, quando firmi il waiver non c'è nessuna assicurazione che ti copra, ma piuttosto che rischiare la mia vita sulle strade vado a correre in pista, dove se cado posso almeno contare su vie di fuga appropriate che la strada non offre.

Ora, indovinate un po' voi chi è che ci guadagna di più? Gli Italiani che si lamentano di tutto e di tutti o gli americani che se ne approfittano di ogni occasione per guadagnare più denaro? Ed alla fine, chi è che si diverte di più? Il giovane di Treviso, che si vede togliere la musica alle presto la sera e che deve tenere la sua auto nascosta perché è illegale elaborarla, o il giovane americano, che va al parcheggio del centro commerciale a far rombare il suo motore per far sentire a tutti che il suo è il migliore?

Meditate gente, meditate: Treviso non sta morendo, la state Uccidendo!

by
CrazySte

View user profile http://fdoitaliane.forumotion.net

View previous topic View next topic Back to top  Message [Page 1 of 1]

Permissions in this forum:
You cannot reply to topics in this forum